BAIL-IN 15 LE BANCHE A RISCHIO – PRELIEVO FORZOSO IN ITALIA

bail-in-prelievo-forzoso-fallimento-bancaLe 15 banche commissariate da Bankitalia a rischio Bail In: ecco come proteggere i propri risparmi

Banca Popolare Etruria e Lazio tra le banche commissariate
Fino ad Ora sono ben 15 le banche commissariate da Bankitalia a rischio Bail In:

in parole povere, significa che se una delle Banche segnalate in questo articolo fallisce verrà richiesto di far fronte ai debiti della banca ad azionisti, obbligazionisti e correntisti con depositi superiori a 100.000 euro. Ecco quali sono e come puoi proteggere i tuoi risparmi.

La notizia è una di quelle che fa tremare il portafogli dei correntisti e getta una luce inquietante sul futuro bancario Italiano ed Europeo.

Con un comunicato del 21 settembre 2015 la Banca d’Italia, in qualità di Autorità nazionale di risoluzione delle crisi nell’ambito del Meccanismo di risoluzione unico europeo, ha istituito al suo interno l’Unità di Risoluzione e gestione delle crisi Bancaria.

L’Unità coopererà, oltre che con il Dipartimento Vigilanza bancaria e finanziaria della Banca d’Italia, con il Single Resolution Board e il Single Resolution Fund.

Le procedure di amministrazione straordinaria in essere al 21 settembre 2015 e quelle di liquidazione volontaria e di liquidazione coatta amministrativa saranno da oggi gestite dall’Unità neo-istituita.

bail-in-prelievo-forzoso-fallimento-bancaIl Direttore dell’Unità di Risoluzione e gestione delle crisi è il dott. Stefano De Polis, coadiuvato dal vice direttore dott. Pierluigi Conti.

Questa Unità di Crisi, a quanto pare come viene riportato da diverse fonti giornalistiche italiane,  è stata appena istituita sulla base della direttiva dell’Unione europea che ha introdotto il meccanismo del bail in/prelievo forzoso, vale a dire il principio che, in caso di CRACK di un istituto Bancario, impone un contributo in danaro ad azionisti, obbligazionisti e  dei correntisti con depositi superiori a 100.000 euro.

QUALI SONO LE BANCHE A RISCHIO BAIL IN ?

 

Nell’elenco, pubblicato sul sito di Bankitalia, risultano:

  • Istituto per il credito sportivo
  • Cassa di risparmio di Ferrara
  • Banca delle Marche
  • Bcc Irpina
  • Cassa di risparmio di Loreto
  • Banca popolare dell’Etna
  • Banca padovana credito cooperativo
  • Cru di Folgaria
  • Credito trevigiano
  • Banca popolare delle province calabre
  • Cassa di risparmio della provincia di Chieti
  • Banca di Cascina
  • Bcc Banca Brutia
  • Bcc di Terra d’Otranto
  • Banca popolare dell’Etruria e del Lazio

QUALI SONO GLI  INTERMEDIARI A RISCHIO?

Oltre ai quindici istituti ci sono anche quattro intermediari non bancari a rischio Bail In:

  • Medioleasing S.p.A.
  • Commercio e finanza S.p.A.
  • EstCapital sgr
  • Prisma sgr.

CHE COSA PUOI FARE PER PROTEGGERE IL TUO DANARO ?

Secondo la task force guidata da De Polis:

“non risulterebbero, al momento, pericoli imminenti”

ma i segnali sono tutt’altro che positivi,  resta il fatto che è stato approvato il Bail In / Prelievo forzoso dei tuoi danari, e in gennaio 2016 questa legge andrà in vigore e poi nell’elenco dei commissariati da Bankitalia ci sono già 15 istituti e gli intermediari che sono molto esposti finanziariamente.

In ogni caso, prima che tutto crolli e che i debiti degli istituti finiscano sulle spalle dei correntisti, l’Unità di Crisi avrà a disposizione tre strumenti:

  • vendere una parte dell’attività a un acquirente privato;
  • trasferire temporaneamente le attività e passività a un’entità (bridge bank) costituita e gestita dalle autorità per proseguire le funzioni più importanti, in vista di una successiva vendita sul mercato;
  • trasferire le attività deteriorate a un veicolo (bad bank) che ne gestisca la liquidazione in tempi ragionevoli.

crack-bail-in-fallimento-bancaNel caso questo non bastasse la soluzione per risanare i conti della Banca dal “BUCO”  sarà quella di attivare il Bail In con le conseguenze disastrose che conosciamo.

E’ del tutto evidente in ultima analisi, che nè i correntisti degli istituti commissariati nè quelli degli altri Istituti possono dormire sonni tranquilli.

La crisi di Cipro e il fallimento di Lehman Brothers  in America ci insegna una amara lezione.

Se sicuro che devi correre il rischio Bail-IN? Se desideri proteggere il tuo Patrimonio dal Prelievo Forzoso e aprire un conto in un paese sicuro e assicurato fuori dall’Europa riempi subito il Form sottostante.

 

 

Compila il mio modulo online .
Utilizzare i modelli di Wufoo per rendere i propri moduli HTML.


By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. more information

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close