Italia e Serbia insieme per lo sviluppo tecnologico

Serbia e Italia sviluppano la collaborazione tecnologica

E’ stato stipulato il Secondo programma esecutivo sulla cooperazione scientifica e tecnologica tra la Repubblica di Serbia e la Repubblica Italiana, che prevede il miglioramento della collaborazione in questi settori nel periodo dal 2016 al 2018.sviluppo tecnlogico italia serbia horizzon 2020

Il programa è stato firmato da parte del Ministro dell’educazione, della scienza e dello sviluppo tecnologico, Srdjan Verbiac e dall’ambasciatore d’Italia, Giuseppe Manzo.

Riccordando che ambedue i paesi utilizzano i fondi europei, il ministro Verbic nell’intervista ha detto che servono più iniziative comuni da presentare di fronte alla Commissione europea per ottenere più fondi per le ricerche all’interno del programa Horizont 2020.

“I nostri programi si riflettono nella cooperazione tra nostri scienziati e i loro partner italiani. Però, essa deve essere sostenuta anche tramite finanziamenti da parte da tutti e due paesi”, Srdjan Verbiac - Ministro dell’educazione, della scienza e dello sviluppo tecnologico Repubblica di Serbia

Inoltre ha aggiuto che vi sono 17 progetti comuni, di cui 10 sono finanziati dalla Serbia e Italia assieme, mentre 7 sono finanziati solo dalla parte italiana. Questi progetti si svolgono nel settore delle scienze, sanità, agricultura, tecnologia alimentare e ambiente.

L’ambasciatore italiano, Giuseppe Manzo ha indicato che la Serbia e Italia si sforzano ad aumentare il numero degli studenti che utilizzano programma “Erasmus plus”, indicando che l’obiettivo della Serbia e dell’Italia dovrebbe essere di aumentare le relazioni e la ricerca in campo industriale nell’economia e nell’occupazione.

Keywords: Description:
Sviluppo tecnologico  tecnologia e progresso tecnologico
Serbia e Italia  La Serbia e l’Italia e i suoi cittadini sono legati dalla tradizionale amicizia, la cooperazione e la comprensione, è stato affermato alla conferenza stampa dei due presidenti, Tomislav Nikolić e Sergio Mattarella, dopo la riunione al palazzo “Serbia” a Belgrado. E’ stato evidenziato ancora una volta l’appoggio dell’Italia alle integrazioni europee della Serbia e la veloce apertura dei primi capitoli di negoziazione.
Cooperazione scientifica e tecnologica  La politica europea in materia di ricerca e sviluppo tecnologico (RST) ha occupato una posizione importante nella normativa dell’UE fin dall’istituzione della Comunità europea del carbone e dell’acciaio (CECA) nel 1952 e della Comunità europea dell’energia atomica (EURATOM) nel 1957. Gli odierni programmi quadro pluriennali in materia di ricerca sono stati introdotti mediante l’Atto unico europeo. Nel novembre 2011 la Commissione ha proposto il programma quadro successivo, «Orizzonte 2020», che rappresenta uno strumento finanziario finalizzato ad attuare l’iniziativa faro «Unione dell’innovazione» nel quadro di Europa 2020, con l’obiettivo di garantire la competitività dell’Europa a livello globale. Il nuovo programma dell’UE per la ricerca e l’innovazione (2014-2020) fa parte degli interventi di stimolo della crescita e creazione di posti di lavoro in Europa.

By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. more information

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close