Italia-Serbia: Smederevo imprese italiane investono in Serbia

Smederevo imprese italiane investono in Serbia

Fonte: ANSAmed – BELGRADO, 27 APR

smederevo acciaio italia serbia imprese italianeOggi 27 aprile è stato inaugurato a Smederevo, città della Serbia centrale che dista circa 40 km da Belgrado, davanti al Primo Ministro Aleksandar Vucic e dell’Ambasciatore d’Italia Giuseppe Manzo e del Sindaco Jasna Avramovic, il nuovo parco industriale che conterà una folta presenza di imprese italiane.

La zona è estremamente importante per la sua posizione strategica e per la presenza della acciaieria di Smederevo

Un capanone di 3.000 metri quadrati sarà costruito dal comune di Smederevo per gli investitori interessati, il valore dei lavori è di 113 milioni di dinari, mentre il termine dei lavori è fissato per il 22 luglio di quest’anno.

Gli altri due capanoni  saranno costruiti dall’azienda italiana CCVI che si occupa della produzione di cuscinetti industriali. Il valore dell’investimento è quattro milioni di euro. Ci si aspetta che entro la fine dell’anno saranno assunti 100 operai.

Oramai in Serbia i sono moltissime aziende italiane e affermati gruppi come Cimolai – noto nel mondo per le strutture in acciaio di grandi opere come il Word Trade Center di New York e l’Aeroporto di Roma Fiumicino, oltre a queste ci sono anche realtà industriali come:

  • CCVI International (produzione di cuscinetti a sfera)
  • Rosa Catene (produzione di catene industriali)
  • Carbotec (produzione di spazzole per motori elettrici)

Tutte  queste aziende avvieranno prossimamente nell’area di Smederevo i loro investimenti andando cosi ad arricchire il numero delle già 500 imprese italiane che operano in Serbia.

“In poche centinaia di metri abbiamo un esempio di cosa intendiamo quando si parla di ‘eccellenze italiane che nel mondo continuano ad ottenere grandi successi”

Grazie anche al loro lavoro, in Italia e in Serbia, si costruisce un futuro comune in un’Europa fondata sui valori che oggi celebriamo nel 70mo anniversario della liberazione”, ha dichiarato l’Ambasciatore Manzo.

Giovedì a Brdo il Ministro Gentiloni, ha detto:

“Ed è per questo che, l’Italia continua a lavorare perché già nei prossimi mesi si aprano finalmente i primi capitoli negoziali per l’adesione della Serbia all’Unione Europea”

ha concluso l’Ambasciatore italiano.

Dal 2013 l’Italia è il primo partner commerciale della Serbia con 3,6 miliardi di euro d’interscambio registrati nell’ultimo anno ed è primo paese investitore con uno stock di investimenti pari a oltre 2,5 miliardi di euro.

Se siete interessati a guadagnare in Serbia aver einformazioni sulle opportunità compilate il form vi risponderemo entro 24 ore.

 
<div id=”wufoo-z6loglv0dj81l1″>Fill out my <a href=”https://seowhite.wufoo.com/forms/z6loglv0dj81l1″>online form</a>.</div>
<div id=”wuf-adv” style=”font-family: inherit; font-size: small; color: #a7a7a7; text-align: center; display: block;”>Use <a href=”http://www.wufoo.com/gallery/templates/”>Wufoo templates</a> to make your own HTML forms.</div>
<script type=”text/javascript”>// <![CDATA[
var z6loglv0dj81l1;(function(d, t) { var s = d.createElement(t), options = { ‘userName':’seowhite’, ‘formHash':’z6loglv0dj81l1′, ‘autoResize':true, ‘height':’968′, ‘async':true, ‘host':’wufoo.com’, ‘header':’show’, ‘ssl':true}; s.src = (‘https:’ == d.location.protocol ? ‘https://’ : ‘http://’) + ‘www.wufoo.com/scripts/embed/form.js'; s.onload = s.onreadystatechange = function() { var rs = this.readyState; if (rs) if (rs != ‘complete’) if (rs != ‘loaded’) return; try { z6loglv0dj81l1 = new WufooForm();z6loglv0dj81l1.initialize(options);z6loglv0dj81l1.display(); } catch (e) {}}; var scr = d.getElementsByTagName(t)[0], par = scr.parentNode; par.insertBefore(s, scr); })(document, ‘script’);
// ]]></script>


One Response to “Italia-Serbia: Smederevo imprese italiane investono in Serbia”

  1. palmiro devecchis scrive:

    Buongiorno,
    ho letto con molto interesse quanto da Voi pubblicato.
    Sono interessato a portare in Serbia dei vini di eccellenza dell’Irpinia (terra italiana dove si producono il Greco di tufo, l’Aglianico, il Fiano, per fare un esempio). Ma anche altri prodotti agroalimentari di notevole pregio come le mozzarelle di bufala i formaggi freschi e stagionati. Salumi e soppressate ed altro ancora.

    Come posso fare per avviare l’attività?
    Quali sono le prospettive? E’ possibile dal vostro Paese esportare in Russia?
    Quali sono le opportunità verso la Russia?

    Ringrazio fin d’ora per la Vostra cordiale risposta ai miei interrogativi.

    Palmiro Devecchis

Leave a Reply

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. more information

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close