Italia-Serbia – il ministro Bonino a Belgrado per l’Integrazione europea, cooperazione regionale e rapporti bilaterali

Italia Serbia – integrazione EU e rapporti bilaterali

Belgrado emma bonino con primo ministro ivica dacic italia serbiaNegli ultimi tempi le prospettive di integrazione europea della Serbia, la cooperazione nella regione e la questione del Kosovo e i rapporti bilaterali tra l’Italia e la Serbia saranno i temi
di cui si parlerà nei colloqui del Ministro Emma Bonino a Belgrado il 18 giugno 2013 con la dirigenza della Serbia.Nel corso della sua prima visita fuori dall’Italia il Ministro Bonino incontrerà il Presidente serbo Tomislav Nikolic, ed il Premier Ivica Dacic, il Ministro degli Esteri Ivan Mrkic e il primo Vicepremier e Ministro della Difesa Aleksandar Vucic.Il 19 giugno invece è in programma una visita a Pristina per incontrare la dirigenza del Kosovo.

Italia – Serbia – Sostegno integrazione europea Balcani


una fase cruciale del processo di avvicinamento della Serbia all’unione Europea.la visita del ministro Bonino nella capitale della Serbia Belgrado rientra nell’ottica e nell’azione ida parte dell’Italia di sostenere l’integrazione europea dei Balcani e si colloca in

L’Italia in tal Senso auspica che il Consiglio Europeo di fine giugno indichi la data per l’apertura del negoziato di adesione della Serbia all’Ue, dopo la positiva risoluzione e intesa storica con il Kosovo raggiunta il 19 aprile scorso.

Nelle relazioni bilaterali, l’Italia vanta posizioni di primo piano nel settore commerciale e degli investimenti e nei rapporti politici in Serbia vedi la Fiat e il suo insediamento nella Regione serba e tutti gli altri insediamenti sempre più frequenti da parte di società Italiane

che stanno investendo nella nazione Serba a causa delle ottime possibilità di defiscalizzazione e grazie anche ai trattati tra Italia Serbia contro la doppia imposizione fiscale.

ministro emma boninoL’Italia, ha aggiunti Mrkic “e’ un amico storico della Serbia, e la collega Bonino lo ha dimostrato effettuando a Belgrado la sua prima visita bilaterale all’estero”. Sottolineando di essere ottimista sull’esito del prossimo vertice europeo, nel quale verra’ presa una decisione sulla data di inizio del negoziato di adesione della Serbia alla Ue, Mrkic ha espresso grande soddisfazione anche per l’eccellente stato dei rapporti bilaterali tra Italia e Serbia.

“Nei primi quattro mesi di quest’anno l’Italia e’ balzata al primo posto, soprattutto grazie alla produzione e dalla vendita delle auto Fiat dello stabilimento di Kragujevac”.

Il premier ha ricordato la forte presenza economica italiana in Serbia con altri grandi gruppi quale Benetton, Calzedonia, Geox, oltre alle banche, alle assicurazioni e ai gruppi energetici.


Leave a Reply


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni su cosa sono i cookie e la privacy policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi la Cookie policy

Per conoscere meglio la privacy policy del sito web e l'uso dei tuoi dati nel caso in cui compili form del sito ti consigliamo di visitare la pagina della Privacy policy

Chiudi