Archive for the Investire In Serbia Category


Belgrade Waterfront – Belgrado sull’acqua i numeri sono da capogiro

Belgrado sull’acqua i numeri sono da capogiro. La lussuosità  e sontuosità  delle opere previste da sogno di mille e una notte. Il progetto, è in fase di realizzazione e ogni giorno che passa assume forma e sostanza. Beograd na Vodi traduzione in serbo di Belgrade Waterfront (Belgrado sull’acqua) -, è il riscatto definitivo di una capitale europea troppo spesso dimenticata. Da sei a otto gli anni previsti dalla Eagle Hills, società  degli Emirati Arabi Uniti che finanzia i lavori, per fare della capitale serba la Dubai dei Balcani nonchè la città  più importante dell’Est Europa che con le sue politiche in campo economico sta divenendo la Svizzera dei Balcani.

Read More...

In vendita Zone parcheggio per società di logistica

Se stai cercando dei parcheggi o degli spazi per la tua società di logistica hai la possibilità di fare un ottimo profitto in Serbia. Ci sono due piazzali disponibili ad accogliere una società  di logistica interessata a partire da 0 nel paese o anche una chi è interessato a farne un polo strategico per i suoi camion ed espandersi  sul territorio e nell’Est Europa. Un imprenditore sufficientemente astuto ed abile può usare come base logistica la Serbia per le merci in transito da e per l’Europa del Est e del Ovest. Il proprietario dei parcheggi è disponibile alla vendita sia di una zona ma anche tutte due i piazzali che si trovano uno in località  10 km dall’aeroporto internazionale Nicola Tesla e ebbe grande 13.000 m e si trova sull’autostrada in località  Dobanovci / Beograd che porta da Belgrado verso il confine croato. La posizione come ben sai è strategica per i flussi di merce da e per l’Europa e si trova a soli 30 km dal confine croato.

Read More...

Fiera Internazionale agricoltura del 2017 i numeri dell’anno scorso

Quali numeri ha fatto l’altro anno la Fiera internazionale dell’agricoltura di Novi Sad?   Per chi lavora in questo settore questa fiera è uno dei momenti tra i più importanti dell’anno per posizionarsi nei mercati dell’est Europa e fare Business vendendo sementi , macchine agricole trattori etc.. ma vediamo i numeri del 2017 per avere un metodo di confronto con quelli del 2018. LA FIERA  ha avuto un incremento  del 10% in più per quanto riguarda la grandezza rispetto allo scorso anno La fiera internazionale dell’agricoltura, che si è tenuta dal 13 al 19 maggio presso la sede di Novi Sad, ed è ancora l’evento agroalimentare più importante dell’Europa sudorientale. Questo dato è stato confermato dai 1.500 espositori provenienti da 60 paesi, una più ampia esposizione di macchine agricole, una presentazione più ampia delle esposizioni di bestiame alla più grande fiera nazionale del bestiame e certamente anche grazie all’aumento del numero di visitatori rispetto agli anni precedenti. La nazione ufficiale dei partner del 2017 era la Bosnia ed Erzegovina,  rappresentata da 28 società, la loro percezione individuale della fiera è stata eccellente. Tutte le società  hanno espresso il desiderio di venire a Novi Sad di nuovo nel 2018 . Durante i sette giorni, ci sono stati 137.753 visitatori registrati, il 10% in più rispetto all’anno precedente. Caratteristiche della 84a Fiera agricola internazionale: Più ampia esposizione di macchine agricole mostre alla National Livestock Show e spositori di origine biologica e geografica hanno contrassegnato mostre di prodotti Incremento dello spazio espositivo impegnato del 10% rispetto all’anno precedente Cambiamento della struttura degli espositori – più partecipanti dall’estero Un gran numero di visite ufficiali (da Serbia, Germania, Giappone, Repubblica Slovacca, Repubblica Ceca, Turchia, Svizzera, Francia e Cina) Nuove attività aggiuntive create per pubblico sia professionale che ampio Eccellenti vendite dirette eseguite durante la fiera Accordi conclusi per l’esecuzione nel periodo post-fiera

Read More...

Zona industriale italiana in Serbia

Parte la zona industriale italiana in Serbia La zona industriale italiana vicino a Beograd in Serbia è insediata nel centro della Repubblica a soli 15 km da Belgrado e ha 10 dall’aeroporto Nikola Tesla.   La Zona Industriale Italiana per chi come te arriva in Serbia con il progetto ambizioso di produrre a basso costo per poi esportare in Italia o in altri mercati il prodotto finito la Zona Industriale Italiana vicino a Beograd è un ottimo punto di partenza grazie a: Nella zona si parla Italiano, Inglese e il Serbo Mano d’opera qualificata a basso costo (se confrontata con quella italiana) Collegamenti da e per aeroporto verso tutte le capitali d’europa ed estero a soli 10 km dall’insediamento Aspetti legali e fiscali inclusi tutto chiavi in mano nell’incubatore di società. Tassazione sugli utili  pari al 15% annuo Dazi doganali di importazione ed esportazione favorevoli al 1% verso moltissimi paesi Sei ai confini d’Europa ad un ora di volo da Roma e Milano e produci come  in Cina al prezzo della Cina senza i costi della logistica e altri costi nascosti.

Read More...

In Preparazione della Fiera Agricoltura a Novi Sad Serbia 2018

In Preparazione della Fiera Agricoltura a Novi Sad Serbia 2018 Riceviamo e pubblichiamo dall’ente Fiera , Siamo lieti di annunciare che i preparativi su larga scala per la Fiera agricola internazionale del 2018 sono in corso.

Read More...

Serbia e Turchia aumentano le alleanze in campo economico

Il presidente Vucic da ieri sera è a Istanbul, in autunno ci sarà la visita di Erdogan a Belgrado Il presidente turco Recep Tayyip Erdogan ha in programma un visita ufficiale in Serbia questo autunno, allo scopo di rafforzare le relazioni economiche bilaterali. Lo ha annunciato ieri l’ambasciatore serbo ad Ankara, Danilo Vucetic. In un’intervista all’agenzia turca “Anadolu”, Vucetic ha dichiarato che l’obiettivo della visita di Erdogan “è quello di valutare le opportunità di cooperazione economica” tra Serbia e Turchia, e a tale proposito una nutrita delegazione imprenditoriale accompagnerà il capo dello Stato nella visita.

Read More...

Tata Motors prenderà il posto della Fiat a Kragujevac?

A quanto pare la Volkswagen e Tata Motors Indiana stanno per entarre nella Fiat di Kragujevac La notizia di questi giorni è che la tedesca Volkswagen sembrerebbe sempre più vicina alla firma di un accordo con la più grande azienda automobilistica del subcontinente indiano, stiamo parlando di Tata Motors. Le due società hanno nel loro programma l’avvio di una produzione congiunta di una nuova piccola auto Low-cost, destinata principalmente al mercato indiano.

Read More...

Skyline Belgrado sarà costruito al posto dell’ex ministero degli Interni (bombardato nel 1999)

Il nuovo edificio “Skyline Belgrado” dove troveranno spazio sia location residenziali che di business verrà costruito al centro della capitale serba. Il sindaco Sinisa Mali insieme ad un rappresentante dell’investitore israeliano ha annunciato che l‘edificio sarà situato dove attualmente si trovano le rovine della sede dell’ex-Ministero degli interni, danneggiato durante i bombardamenti della NATO della Serbia nel 1999. Gli investitori di AFI Europa hanno detto che “Skyline Belgrado” sarà costituito da tre torri, come nella foto. Il progetto del valore di 200 milioni di euro vedrà lo Start dei lavori nell’agosto o settembre di quest’anno. L’edificio occuperà circa 68.000 metri quadrati. Il sindaco Mali di Sinisa ha affermato che: “il progetto ‘Skyline’ darà un nuovo impulso allo sviluppo dell’industria edilizia e rilancierà l’economia creando nuovi posti di lavoro”.

Read More...

Ma chi è Mohamed Alabbar il direttore/amministratore delle Eagle Hills ?

Chi sono le Eagle Hills? Chi è il suo misterioso direttore che trasformerà la faccia di Belgrado con il progetto Belgrade Waterfront? L’uomo che dovrebbe trasformare parte di Belgrado in una sorta di paradiso sulla Sava si chiama Mohamed Alabbar, proprietario della Eagle Hills che ha promesso al governo serbo di costruire altresì un futuristico parco dei divertimenti a Belgrado grande quattro volte Disneyland. Mohamed Alabbar sta trattando anche con l’Egitto per dare alla luce la nuova Cairo sul Nilo con un progetto gemello a quello di Belgrado, solo che in Egitto creerebbe una vera e propria nuova città con 5 milioni di abitanti. L’esposizione è firmata Eagle Hills, azienda leader di Mohammed Alabbar, figura espertissima del ramo immobiliare internazionale, lo stesso che a Dubai ha eretto Burj Khalifa, l’attuale edificio più alto del mondo: nello specifico la sua azienda è partner e finanziatrice dell’impresa, anche se nessun cittadino serbo è in grado di spiegare chi sia realmente coinvolto in questa faccenda (alla conferenza stampa di presentazione non era infatti presente alcun architetto e non è stato fatto alcun nome: inutile dire quanto tutto sia avvolto da parecchio mistero). In pratica si parla di una superficie di 90 ettari, dove sorgeranno: abitazioni, uffici, centro commerciale più grande dei Balcani, edifici scolastici, teatri, cliniche mediche, parchi giochi giardini, hotel di lusso porto riservato agli yacht. Il tutto sormontato da una spettacolare torre di 180 metri, la Belgrade Tower. Per costruirlo ci vorranno dai 5 ai 7 anni, e un investimento globale di poco inferiore ai tre miliardi di euro.   altre info sulle Eagle Hills https://www.belgradewaterfront.com/en/

Read More...

Serbia: Entro fine anno altre 13 aziende pubbliche saranno messe in vendita

La serbia è in vendita – le privatizzazioni proseguono Belgrado – da fonti riservate sono trapelate in questi giorni le notizie che a quanto sembra proseguono le privatizzazioni ed entro la fine dell’anno il governo della repubblica di Serbia potrebbe mettere in vendita altre 13 aziende di stato. Delle 174 aziende serbe ora in mano allo stato, ci sono alcune che sono sufficientemente attraenti per i potenziali acquirenti Lo rivela il quotidiano “Vecernje novosti”, citando fonti riservate. Secondo la stampa serba, fra le 13 aziende vi sarebbe la società per i trasporti Lasta e il Porto di Novi Sad. Sempre secondo il quotidiano, alla fine del 2015 vi erano 526 società pubbliche senza un acquirente privato. Da allora 236 di esse sono entrate in procedura fallimentare, mentre per altre 71 è stato sospeso il processo di vendita.

Read More...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni su cosa sono i cookie e la privacy policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi la Cookie policy

Per conoscere meglio la privacy policy del sito web e l'uso dei tuoi dati nel caso in cui compili form del sito ti consigliamo di visitare la pagina della Privacy policy

Chiudi