Posts Tagged investire in serbia


Quanto ha investito la UE in Serbia ?

L’Unione Europea è la prima, l’Italia è tra le migliori con 47 milionid i d euro di investimenti nel paese. Fino al 2015 sono state le istituzioni dell’Unione Europea a finanziare maggiormente progetti di sviluppo in Serbia tra il 2010 e il 2016. Il grafico qui sotto mostra gli investimenti sostenuti da enti esteri nel paese dei Balcani. L’Europa fino al 2015 ha speso per Belgrado 4,6 miliardi di dollari in cinque anni e stacca di gran lunga tutte le altre istituzioni che hanno scelto di sostenere l’economia serba. Come si vede nel grafico sopra, al secondo posto sul podio, con appena un miliardo investito, ci sono gli Emirati Arabi Uniti, seguiti a ruota dalla Germania: è il primo tra i Paesi della Ue con 905 milioni. INVESTIMENTI IN SERBIA Al di là del trio di testa, le altre istituzioni straniere hanno scelto di concedere fondi (tra prestiti e finanziamenti a fondo perduto) in misura molto minore, sebbene comunque non siano mancati diversi sostegni economici per uno Stato che ambisce ad entrare nell’Unione Europea. Il Giappone ad esempio ha investito 399 milioni di euro e gli Usa 205. Tutti gli altri sono al di sotto della soglia statunitense, con Svizzera e Svezia che restano gli unici a superare i 100 milioni di dollari in cinque anni. Tra i paesi in classifica, anche l’Italia: 47 milioni di dollari investiti per sostenere progetti di sviluppo economico in Serbia. L’ultima istituzione rilevata è la Banca Mondiale che ha destinato 26 milioni. Fonte: Parlamento europeo  

Read More...

Perchè acquistare una società già pronta in Serbia ?

Fai decollare rapidamente la tua società pronta! Alle volte ci possono essere delle situazioni in cui società e persone debbano avviare una impresa in un brevissimo lasso di tempo a causa di contratti stringenti, offerte da presentare subito o necessità commerciali immediate e quindi devono considerare l’acquisto di una società già pronta in Serbia per entrare e investire in mercati rapidamente. Se questo è il tuo caso hai  trovato il sito che fa per te. Lo studio di consulenza può offrirvi difatti tutti i servizi e l’assistenza necessari in in Serbia per l’acquisto veloce di società già esistenti, inclusi quelli: legali notarili cambio nome l’ingresso dei nuovi soci nomina degli amministratori Possiamo anche aiutarti ad aprire un conto bancario ed affittare un ufficio in loco ove necessario. Sia che tu debba iniziare una nuova attività che espandere il tuo business attuale investendo in nuovi mercati possiamo aiutarti a trasformare in realtà il tuo progetto.

Read More...

CONCETTI DI BASE DELLE IMPRESE NELLA REPUBBLICA DI SERBIA

Premesso che, quando un imprenditore desidera sviluppare un ramo di azienda all’estero, sarebbe desiderabile fare i dovuti calcoli e magari anche una piccola analisi di mercato prima di agire e appoggiarsi ad un gruppo di esperti qualificato sul territorio dove poi andrà ad operare. Lo stato giuridico dell’impresa e dell’imprenditore è regolato dalla Legge sull’impresa (“Gazzetta Ufficiale RS“ nn. 36/11 e 99/11, 83/14 – l., 5/15), le cui disposizioni disciplinano anche le forme di esercizio di attività economiche che sono avviate ed esercitate nel rispetto delle leggi speciali, salvo deroghe particolari. La procedura di registrazione, il contenuto del Registro dei soggetti economici tenuto dall’Ufficio del Registro delle Imprese la documentazione necessaria per la registrazione delle imprese e degli imprenditori, sono regolati dalla Legge sulla procedura di registrazione nell’Ufficio del Registro delle Imprese (“Gazzetta Ufficiale RS“ n. 99/11, 83/14) e dal Regolamento sul contenuto del Registro dei soggetti economici e sulla documentazione necessaria per la registrazione (“Gazzetta Ufficiale RS“ n. 42/16). Ma che cosa si intende in Serbia quando si parla di Impresa/azienda?

Read More...

PERCHE’ APRIRE UNA AZIENDA IN SERBIA

Perche dovresti aprire una Azienda in Serbia? I motivi sono diversi perchè hai la possibilità di avere: Scambio senza limiti geografici Risorse umane di grande specializzazione Posizione geografica favorevole al centro dei Balkani Bassi costi operativi per produrre e lavorare Incentivi finanziari da parte dello stato Serbo Per alcune aziende, la Serbia funge da centro manifatturiero che consente esportazioni esenti da dazi verso un mercato di quasi 1 miliardo di persone. Altre imprese sono invece state attratte in Serbia da una forza lavoro altamente qualificata e con un’elevata conoscenza della lingua inglese, oltre che da un ambiente generoso per quanto riguarda tasse ed incentitivi. Indipendentemente dal motivo del loro interesse iniziale, le aziende che decidono di allocare le risorse in Serbia o condurvi degli scambi, trovano un paese affidabile e dinamico e che offre opportunità maggiori rispetto a quanto può essere inizialmente percepito. Le aziende che hanno investito in Serbia in base alla nazionalità, è chiaro che i Paesi dell’Unione Europea come l’Italia dominano gli investimenti e che anche le aziende americane e russe hanno mostrato un forte interesse per il Paese.

Read More...

Camozzi investe in Serbia come Fiat

Il Gruppo Camozzi si prende La zona franca di Sabac e gli incentivi fiscali La società italiana “Camozzi” ha acquistato 7.000 metri quadrati nella zona franca della città di Sabac, a Sud-Ovest di Belgrado. Sabac, ha un area adibita a «zona franca» nel Nord Ovest della Serbia a poche decine di chilometri da Belgrado. Il Gruppo Camozzi ha fatto una manovra simile a quella messa in campo qualche anno prima dalla società Fiat (FAS) che si trasferì a Kragujevac nella zona franca per pagare meno tasse e accedere agli incentivi fiscali. In questa cittadina dei Balcani (poco più di 122mila abitanti) che si stanno concentrando i recenti investimenti del gruppo Camozzi. Le ragioni sono molteplici: l’area industriale possiede moderne infrastrutture; offre agli stranieri che investono agevolazioni fiscali e procedure amministrative semplificate; in quest’area si stanno insediando multinazionali tedesche e giapponesi. La “Camozzi” è leader nella produzione di componenti per l’automazione pneumatica, con una tradizione di oltre 50 anni e con uffici di rappresentanza in oltre 70 paesi in tutto il mondo, dove impiega più di 2.300 lavoratori.

Read More...

2016 – Perchè delocalizzare in Serbia?

Delocalizzare o non delocalizzare? Questo è il problema. Perche rimanere in italia e sostenere costi di gestione e tasse e burocrazia incredibili, quando puoi delocalizzare tranquillamente a 500 km dall’Italia (Trieste) e impiantare una azienda produttiva con gli stessi costi che avevano gli imprenditori in Cina 20 anni fa? Delocalizzare in Serbia conviene? Molti imprenditori si fanno questa domanda e la risposta è SI!!! Perchè conviene delocalizzare in Serbia nel 2016? Le motivazioni che portano a delocalizzare un attività produttiva in serbia sono molteplici: La tassazione nel paese è pari al 15% sugli utili d’impresa Il paese è in forte crescita e gode di una buona stabilità sia economica che politica ed ha un aggressivo piano di sviluppo per il 2016 Si trova personale qualificato e ben istruito multilingua /italiano/inglese Ci sono incentivi in danaro governativi per chi assume sopra i 50 dipendenti Ci sono incentivi fiscali governativi per chi si insedia e assume sul territorio serbo L’investitore straniero può investire a aprire un azienda anche se non è residente nel paese. Le zone franche del paese (dove non si paga IVA e si produce in esenzione dazi) sono state portate da 7 a 13 in tutto il paese. I comuni sono fortemente interessati politicamente a sostenere le imprese che si insediano nei loro territori con aiuti di vario genere (terreni, capannoni etc.. ). Esistono linee di finanziamento che sostengono le imprese italiane che decidono di trasferirsi all’estero. I costi gestionali d’esercizio sono tra i più bassi d’Europa e la mano d’opera costa meno che in Cina.   Keywords: Description: Belgrado News Belgrado, il 12 gennaio 2016 – Il presidente del Governo della Repubblica di Serbia Aleksandar Vucic ha dichiarato oggi che la costruzione del progetto Belgrado sull’acqua contribuirà notevolmente alla crescita del PIL, all’aumento della totale industria edile, ma anche delle capacità e possibilità delle nostre compagnie edili. Durante la visita ai lavori sulla realizzazione di quel progetto, Vucic ha stimato che Belgrado sull’acqua sarà uno dei posti più attraenti in Europa, specie se si considera la sicurezza che il nostro paese offre. Passeggiando al Lungofiume Sava fino al sito della costruzione delle prime due torri di condominio, lui ha annunciato che i lavori sulla grande torre nell’ambito di questo progetto cominceranno già alla fine del gennaio, stimando che i lavori si stanno svolgendo bene. Belgrado sarà molto diversa, non solo per quanto all’offerta turistica, ma anche nel senso delle nuove imprese edili, della cultura e la tradizione. Vucic ha inoltre detto che nei prossimi tre mesi la Stazione dei pullman Lasta sarà trasferita nel quartiere Blok 42 a Novi Beograd, mentre in questo anno comincerà anche la grande ricostruzione delle facciate in via Kosancicev Venac. Secondo le sue parole, la Città di Belgrado e la Repubblica insieme completeranno 40 facciate, sarà ordinato lo spazio che porta al parco Kalemegdan, e che anche gli stranieri capiranno perché la città si chiama proprio Belgrado. Delocalizzare Il fenomeno va inserito nell’ambito del commercio internazionale che, sebbene strettamente legato alla società moderna, trova […]

Read More...

Delocalizzare in Serbia? A Kragujevac è un vero affare!!!

Perchè Delocalizzare in Serbia? Perchè ti danno la terra gratis, esenzioni fiscali e contributi per ogni dipendente che assumi. Perchè dovresti internazionalizzare la produzione e aprire una azienda in Serbia? Indipendentemente da quello che dicono i propugnatori delle notizie Positive… o di quelli che dicono che “va tutto male”, la realtà è che la crisi si fa sempre più forte e le tasse non accennano a diminuire, questo è uno dei 100 motivi motivi per internazionalizzare subito e ricominciare a fare profitti. Molte aziende Italiane hanno chiuso in passato e chiuderanno in futuro perchè è a loro sconosciuta la possibilità di internazionalizzare la produzione e guadagnare aumentando il differenziale tra costi di produzione e vendita dei loro prodotti sul mercato interno e sul mercato internazionale. Contrariamente a quanto si può immaginare (e molte aziende lo hanno compreso), internazionalizzare la produzione oltre essere un ottima strategia aziendale, per diverse aziende Italiane si sta dimostrando un ottima soluzione per rimanere in vita con le loro sedi in Italia. Molte aziende Italiane sono state “lungimiranti e astute” ed hanno seguito la strada dell’Internazionalizzazione  e hanno approfittato degli incentivi che da più parti arrivano a chi imprende all’estero, lo stesso governo serbo offre a chi investe sul suo territorio diversi incentivi fiscali e in conto capitale.

Read More...

kostic investe in impianti eolici e vende l’energia allo stato serbo

Miodrag Kostic è l’imprenditore più lungimirante in Serbia. Kostic ha investito molto in uno dei settori più avanzati del paese, il settore è quello dei parchi eolici che vede presenti anche gli italiani in alleanza con i Serbi per lo sviluppo. A quanto pare Kostic sarà il primo a trarre profitto vendendo energia elettrica prodotta da fonti rinnovabili alo stato Serbo. La società di Kostic “MK Fintel Vind” ieri ha dichiarato che tre chiatte sono arrivate in Serbia e hanno scaricato tre turbine eoliche di altezza di 178 metri, che verranno installate nel parco eolico. “MK Fintel Vind” nel parco eolico ha investito 15 milioni di euro. Le stime sono che sarà completato entro la fine dell’anno, quando saranno in grado di produrre energia elettrica per le esigenze di 8.000 famiglie. Miodrag Kostic ha investito fino ad ora 15 milioni nel parco eolico.

Read More...

Investire in Serbia – Appalto realizzazione Banca Cellule Staminali

Appalto costruzione prima banca di cellule staminali in Serbia a Kragujevac. Investire in serbia nelle cellule staminali costruzione centro di ricerca. Se desideri investire in Serbia nel settore edile e delle strutture pubbliche può partecipare alla costruzione di un Centro di Eccellenza a Kragujevac, in cui ci sarà la prima banca di cellule staminali in Serbia. La costruzione del centro di ricerca delle cellule partira’ a maggio. La gara d’appalto è estesa anche a partner esteri. La migliore offerta per il contraente sarà scelta entro la fine di marzo in una gara d’appalto internazionale.

Read More...

Italia-Serbia: Smederevo imprese italiane investono in Serbia

Smederevo imprese italiane investono in Serbia Fonte: ANSAmed – BELGRADO, 27 APR Oggi 27 aprile è stato inaugurato a Smederevo, città della Serbia centrale che dista circa 40 km da Belgrado, davanti al Primo Ministro Aleksandar Vucic e dell’Ambasciatore d’Italia Giuseppe Manzo e del Sindaco Jasna Avramovic, il nuovo parco industriale che conterà una folta presenza di imprese italiane. La zona è estremamente importante per la sua posizione strategica e per la presenza della acciaieria di Smederevo Un capanone di 3.000 metri quadrati sarà costruito dal comune di Smederevo per gli investitori interessati, il valore dei lavori è di 113 milioni di dinari, mentre il termine dei lavori è fissato per il 22 luglio di quest’anno. Gli altri due capanoni  saranno costruiti dall’azienda italiana CCVI che si occupa della produzione di cuscinetti industriali. Il valore dell’investimento è quattro milioni di euro. Ci si aspetta che entro la fine dell’anno saranno assunti 100 operai. Oramai in Serbia i sono moltissime aziende italiane e affermati gruppi come Cimolai – noto nel mondo per le strutture in acciaio di grandi opere come il Word Trade Center di New York e l’Aeroporto di Roma Fiumicino, oltre a queste ci sono anche realtà industriali come: CCVI International (produzione di cuscinetti a sfera) Rosa Catene (produzione di catene industriali) Carbotec (produzione di spazzole per motori elettrici)

Read More...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni su cosa sono i cookie e la privacy policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi la Cookie policy

Per conoscere meglio la privacy policy del sito web e l'uso dei tuoi dati nel caso in cui compili form del sito ti consigliamo di visitare la pagina della Privacy policy

Chiudi